area riservata 
domenica 25 novembre 2018

 

Notizie

cerca per parola chiave


<< torna alle news

Asti d'Appello: i magnifici 9

“Ai blocchi di partenza” gli scrittori candidati all’edizione 2014 dell’Asti d’Appello per rimettersi di nuovo in gioco secondo la filosofia e il regolamento del Premio letterario.

Sono arrivati, infatti, dal PREMIO STREGA Francesco Pecoraro, La vita in tempo di pace, (Ponte alle Grazie); dal PREMIO CORTINA D’AMPEZZO, Luciana Capretti, Tevere (Marsilio) e Marco Polillo, Il convento sull'isola (Rizzoli); dal PREMIO VIAREGGIO Michele Mari, Roderick Duddle e Antonio Pascale Le attenuanti sentimentali, (ambedue pubblicati da Einaudi).
Niente da fare, invece, dal CAMPIELLO, per la candidatura di Mauro Corona che ha rifiutato la partecipazione al premio letterario astigiano.
I nuovi partecipanti si aggiungono a quelli in gara, e quindi già in lettura dalla giuria da alcuni mesi: Non so niente di te di Paola Mastrocola (Einaudi) e Il corpo umano di Paolo Giordano (Mondadori), volumi finalisti nell’edizione 2013 di un premio tutto piemontese, il PREMIO VIA PO - Piero e Camilla Peradotto, che quest’anno sostituisce il Premio Bagutta; dal PREMIO COMISSO Storia di un magnate americano di Hans Tuzzi (Skira) e infine dal PREMIO SCEBARNENCO, altra new entry di questa edizione, L’enigma di Leonardo di Claudio Paglieri (Piemme).
Gli iscritti alla Associazione del Premio Asti d’Appello vengono avvertiti personalmente con sms sul cellulare sulla modalità del ritiro dei volumi a seguito della chiusura della sede del Premio, la Biblioteca Astense, che, come è noto, è attualmente impegnata nel trasloco.
La cerimonia conclusiva del Premio avverrà domenica 30 novembre a d Asti presso il Teatro Alfieri.

 
Associazione Premio Letterario Asti d'Appello - C.F. 92056200055 - IBAN IT35Z0608510300000000033210