area riservata 
domenica 25 novembre 2018

 

Notizie

cerca per parola chiave


<< torna alle news

Il Premio e il suo Maestro

Due giornate nel segno della Cultura ad Asti in occasione della quinta edizione del Premio Asti d’Appello.

Quest’anno il riconoscimento come Maestro del Premio Asti d’Appello andrà al giornalista e scrittore Enzo Bettiza il 23 novembre alle ore 18 presso la Sala Conferenze di Palazzo Borello della Camera di Commercio di Asti, -Piazza Medici 8-.

Dieci gli autori che parteciperanno alla sfida astigiana che vedrà la cerimonia conclusiva con la nomina del vincitore al Teatro Alfieri di Asti domenica 24 novembre 2013 dalle ore 17: conduce il giornalista e scrittore Massimo Cotto, Assessore alla Cultura del Comune di Asti e a chiudere il concerto della pianista cinese Jin Ju, artista affermata nel panorama musicale internazionale.

Gli scrittori incontreranno, però, i loro lettori a partire dalle ore 15.30 sempre al Teatro Alfieri alla Sala Pastrone.
 
Sono dunque in gara: dal  PREMIO CORTINA Lidia Ravera, con Piangi pure, (Bompiani) e Letizia Muratori, con Come se niente fosse, (Adelphi); dal PREMIO VIAREGGIO- REPACI  Maurizio De Giovanni, con Vipera, (Einaudi); dal PREMIO CAMPIELLO  Giovanni Cocco, con La caduta, (Nutrimenti); dal PREMIO STREGA Alessandro Perissinotto con Le colpe dei padri  ( PIEMME ) e Paolo Di Paolo con Mandami tanta vita ( Feltrinelli ); dal PREMIO RAPALLO Carola Susani con Eravamo bambini abbastanza (Minimun fax) e Anna Maria Falchi con L’Isola delle lepri  (ed.Guanda); dal PREMIO BAGUTTA Fausta Garavini  con Storie di Donne (Bompiani) e dal PREMIO COMISSO Vincenzo Latronico con La cospirazione delle colombe (Bompiani) - le schede dei libri candidati sono consultabili al seguente link: http://www.premioastidappello.org/pagine.php?id=46&cerca=autori-candidati-premio-asti-appello-2013 . -

Il Premio riscatterà gli scrittori che hanno sfiorato l’oro ai premi nazionali, rimettendoli così in gara. L’iniziativa recupera un’idea originale degli anni ’60: in gioco gli scrittori per loro seconda chance, una sentenza d’appello, da cui il nome del concorso.

Altra particolarità del Premio è una doppia giuria: popolare e togata.

La giuria popolare è formata dalla Giuria Giovane che ha visto al lavoro cinque scuole astigiane, da un gruppo di lettura dal carcere ( Casa Circondariale di Quarto d’Asti) e dai soci dell’Associazione del Premio Asti d’Appello che ha votato ieri precedentemente.

Carlo Federico Grosso, Cristiana Maccagno Benessia, Marcello Maddalena, Carlo Nordio, Mario Barbuto, Luciano Violante, Giorgio Vitari, Paolo Rampini sono i togati che esprimeranno il loro voto il giorno 24 dopo la pubblica arringa degli scrittori.

Al vincitore andranno 10.000 euro.

Il Presidente ad honorem dell’Associazione del Premio Asti d’Appello è il celebre cantautore e avvocato astigiano Paolo Conte, artista nobile di nome e nei modi.

Il Premio astigiano si avvale della preziosa collaborazione di Alberto Sinigaglia, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Piemonte.

 
Associazione Premio Letterario Asti d'Appello - C.F. 92056200055 - IBAN IT35Z0608510300000000033210