area riservata 
domenica 25 novembre 2018

 

Notizie

cerca per parola chiave


<< torna alle news

Jin Ju chiuderà il Premio Asti d'Appello
Agli scrittori e agli astigiani dedicherò l'Appassionata di Beethoven!

Valutata in Cina tra i più grandi virtuosi del suo Paese, riconosciuta dalla critica internazionale per la perfezione tecnica, la sensibilità focosa e l’incredibile trasparenza dei dettagli narrativi, Jin Ju è un astro sempre crescente nel panorama internazionale.
Nata a Shanghai da una famiglia di musicisti, ottiene il Diploma e il Master al Conservatorio di Pechino, quindi riceve il Master all’Accademia Pianistica Internazionale di Imola, il Diploma e la Medaglia d’Oro in “Professional Performance” del Royal North Music College di Manchester, nonché il Diploma d’Onore dell’Accademia Chigiana di Siena.

Premiata in numerosi concorsi internazionali di grande prestigio, si è esibita in alcune tra le più importanti sale da concerto in tutto il mondo ed ha collaborato ripetutamente in qualità di solista con importanti orchestre in tutti i cinque continenti. In Cina si esibisce regolarmente in tutte le principali sale da concerto e, fatto non da poco, è stata tra i primi pianisti ad essere invitati a suonare all’interno della Città Proibita.

Jin Ju si sta affermando anche come uno dei nomi di maggior interesse internazionale nell’ambito dell’esecuzione su strumenti storici. Nel 2009 ha tenuto un concerto straordinario presso la Sala Nervi di Città del Vaticano, davanti a 5000 persone e al Papa Benedetto XVI e trasmesso in mondovisione, presentando nella stessa serata musiche da Scarlatti a Liszt su sette diversi strumenti d’epoca (dagli inizi del secolo XIX ai nostri giorni).

La sua incisione dello Yellow River Piano Concerto con la Macao Symphony Orchestra ha ottenuto una diffusione enorme in tutta la Cina, tanto da venire inserito nella rosa dei primi 10 successi mondiali per la musica classica. Il primo disco inciso in Occidente, uscito per l’etichetta Frame con l’integrale degli Studi di Debussy, è stato accolto con grande entusiasmo sulle riviste specializzate.

Nell’estate 2010 Jin Ju ha firmato un contratto di esclusiva con l’etichetta tedesca MDG. Due CD sono già stati pubblicati nel 2011: il primo, dedicato a Schumann, ha ricevuto importanti recensioni dalla critica internazionale; il secondo, dedicato a due grandi sonate quali proprio l’”Appassionata” di Beethoven che suonerà ad Asti il 24 novembre e la Sonata in do minore D958 di Schubert assieme alle inusuali Variazioni di Czerny su “La Ricordanza”, è stato premiato a Berlino con l’ECHO Klassik Award 2012 come Miglior Disco dell’anno.
Una particolarità: lo stesso Ludwig van Beethoven riteneva la sonata per pianoforte n. 23 in Fa minore, comunemente chiamata "Appassionata", la sua più bella sonata – insieme alla successiva Op. 78 – fino alla composizione della cosiddetta Hammerklavier (Op. 106) ( in via di definizione il resto del programma della serata.)
I suoi concerti sono stati trasmessi dalla radio e dalla televisione in tutto il mondo (NPR “Performance Today” negli USA, “Sky Classica” in Italia, “Canvas” in Belgio, BBC in Inghilterra ecc.). Nel 2008 la Televisione di Stato Cinese CCTV ha realizzato un approfondito documentario interamente dedicato alla sua vita.

Jin Ju è stata membro di facoltà al Conservatorio Centrale di Pechino e ha insegnato al Royal Northern Music College di Manchester. Attualmente è docente presso l’Accademia Pianistica Internazionale di Imola e tiene numerose masterclass in Cina, Europa e Stati Uniti.

 
Associazione Premio Letterario Asti d'Appello - C.F. 92056200055 - IBAN IT35Z0608510300000000033210