area riservata 

 

Premiazione Premio Asti d'Appello (27 novembre 2016)

Marcello Fois vince il Premio Asti d’Appello

Marcello Fois è il vincitore del Premio Asti d’Appello 2016. L’autore di Luce perfetta (edito da Einaudi) è stato premiato sul palco del Teatro Alfieri dal Prefetto di Asti Paolo Formicola. Questa la motivazione della Giuria Togata, che ha deliberato dopo una lunga camera di consiglio: “Il romanzo valorizza, con un linguaggio chiaro e coinvolgente, la ricchezza e i richiami alla storia, ai colori e ai profumi della terra sarda, la narrazione della saga familiare, la complessità dei sentimenti, i valori dell’amicizia, in un clima di suspense fino alla sorpresa finale”. Grande sorpresa e soddisfazione per il vincitore e tanti applausi e richieste di autografi anche per gli altri autori in gara: Tommaso Pincio con Panorama (NNE), Mimmo Rando con Omero al Faro (Rubettino), Eraldo Affinati con L’uomo del futuro (Mondadori), Cristina Battocletti con La mantella del diavolo (Bompiani), Diego De Silva con Terapia di coppia per amanti (Einaudi), Luciano Canfora con Tucidide (Laterza) e Andrea Tarabbia con Il giardino delle mosche (Ponte alle Grazie). La cerimonia, presentata da Massimo Cotto di fronte a un pubblico come sempre foltissimo, è stata chiusa dall’applaudito recital pia [...]




Premiazione Premio Asti d'Appello (27 novembre 2016)premio asti appello 2016
PREMIO ASTI D'APPELLO

Il premio Asti d'Appello nasce, anzi rinasce ad Asti a cura della Biblioteca Astense e della Associazione Premio Asti d'Appello grazie al sostegno della Regione Piemonte, della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti e della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino.

Recupera dopo molti anni un nome e un'idea originale degli anni '60: rimettere in gioco i romanzi giunti secondi e terzi nei maggiori premi letterari nazionali e offrir loro una seconda chance, una sentenza d'appello. Il premio, presieduto dallo scrittore e pittore Leonida Repaci, ebbe soltanto tre edizioni, dal 1966 al 1968, ma ebbe il merito di premiare esclusi di vaglio quali Anna Banti per Noi credevamo e Italo Calvino per Le cosmicomiche.

Poi venne abbandonato sull'onda delle contestazioni del '68. Ora la sollecitazione a riprendere l'iniziativa viene niente di meno che da Paolo Conte, l'avvocato e chansonnier astigiano, presidente onorario del premio.



Notizie

cerca per parola chiave


Sabato 18 novembre alla Biblioteca Astense le votazioni del Premio Asti d'Appello

Domenica 26 novembre alle 17 si terrà al Teatro Alfieri la cerimonia conclusiva del Premio Asti d'Appello. Questi i "Magnifici Otto" in gara: “Una pis [...]


Due grandi pianisti al Premio Asti d'Appello 2017

Domenica 26 novembre alle 17 si terrà al Teatro Alfieri la cerimonia conclusiva del Premio Asti d'Appello. Questi i "Magifici Otto" in gara: “Una pis [...]


Il romanzo di Alessandra Sarchi selezionato per il Premio Asti d'Appello

È “La notte ha la mia voce” di Alessandra Sarchi, edito da Einaudi, l’ultimo volume selezionato per l’edizione 2017 del Premio Asti d’Appello. Il rom [...]


La città interiore di Mauro Covacich selezionato per il Premio Asti d'Appello

Nuovo romanzo nella rosa dei finalisti dell’edizione 2017 del Premio Asti d’Appello: . dal Premio Viareggio è stato selezionato “La città interiore” [...]


regione piemote fondazione cr asti

 

 
Associazione Premio Letterario Asti d'Appello - C.F. 92056200055 - IBAN IT35Z0608510300000000033210